Teatro
venerdì 31 maggio ore 21
Mombi D'Oz

Rassegna "Città in Scena"
Piccola Compagnia Faraggiana
ideazione e regia di Giuliana Lanzavecchia
con la collaborazione di Chiara Binotti
nuova produzione Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana
progetto in collaborazione con il Comune di Novara

L’idea è quella di far proseguire la piccola compagnia che si è formata per la produzione de Lo specchio di Alice; una delle mission principali della nostra Fondazione è infatti quella di portare in scena sul palcoscenico del teatro la città stessa.
Il nuovo spettacolo è una pantomima musicale con ragazzi/e di 8-14 anni, con brevi intervalli verbali e cantati, un lavoro originale, basato su di un’idea tratta da «Ritorno a Oz» di F. Baum.
Questa fiaba intende essere innanzitutto una riflessione sull’impiego dell’intelligenza e della fantasia. Mostra come gestire con equilibrio la ragione e la fantasia. I ragazzi devono cominciare a imparare a gestire queste due importanti facoltà del pensiero per divenire un giorno adulti responsabili e soprattutto creativi.
Dorothy si annoia nella fattoria, tenuta nel Kansas dalle sue acide zie. Sogna avventure e, chissà, forse le vive per davvero quando mette piede a Oz, paese fatto di riflessi, ricordi e parole che si materializzano. La minaccia quotidiana delle zie assume l’aspetto della terribile Principessa Mombi, priva di una testa sua e quindi senza personalità e dedita a collezionare teste rubate ai distratti per indossarle. Occorre trovare la chiave giusta per liberare le trappole di costruzioni mentali dall’uso improprio della fantasia. Tra sabbie mobili del pensiero e meccanismi razionali sempre inceppati da molle scariche, Dorothy alla fine ritroverà la chiave giusta della sua fantasia, ammetterà che «casa mia è il posto più bello del mondo» e recupererà la serena dimensione della sua famiglia e della fattoria.